Vai al contenuto principale

Menù dei canali di comunicazione

Questa notizia è disponibile anche in ...
Gruppo di lavoro medici di medicina generale
Tutte le attualità

Comunicazione EMA sull’uso di Keytruda e Tecentriq nel cancro della vescica

Pillole dal Mondo n. 1450

08/06/2018

L’Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) ha raccomandato di limitare l’uso di Keytruda (pembrolizumab) e Tecentriq (atezolizumab) quando indicati come trattamenti di prima linea nel cancro uroteliale (cancro della vescica e delle vie urinarie). I dati preliminari di due studi clinici mostrano una ridotta sopravvivenza in pazienti con bassi livelli di una proteina chiamata PD-L1.

I dati indicano che Keytruda e Tecentriq possono non funzionare bene come i farmaci chemioterapici in questo gruppo di pazienti.

Di conseguenza, l’EMA ha raccomandato di limitare l’uso di questi medicinali quando indicati come trattamenti di prima linea nel cancro uroteliale. 

Leggi la Comunicazione EMA sul sito dell’AIFA

Vai al contenuto principale Vai all'inizio della pagina