Vai al contenuto principale

Menù dei canali di comunicazione

Influenza A (H1N1) - I vaccini, gli antivirali e la farmacovigilanza

L'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) promuove l'impiego sicuro ed appropriato dei medicinali a tutela del diritto alla salute garantito dall'articolo 32 della Costituzione. Nell’ambito degli interventi di prevenzione e contenimento dell’attuale pandemia influenzale causata dal virus A (H1N1), l’AIFA fornisce il proprio contributo alle azioni di sanità pubblica attraverso l’uso razionale dei farmaci disponibili, quali vaccini e antivirali. In particolare, per i vaccini e per gli antivirali è prevista la raccolta dei dati di farmacovigilanza e il monitoraggio degli eventi avversi al fine di valutare e gestire il più rapidamente possibile le informazioni di sicurezza che si renderanno disponibili nel tempo.

L’AIFA che, in base al Decreto legislativo 219/2006 gestisce il sistema nazionale di farmacovigilanza, in considerazione delle raccomandazioni europee sull’argomento, ha predisposto un Piano Nazionale di Farmacovigilanza per il monitoraggio della sicurezza dei vaccini pandemici e degli antivirali in corso di pandemia influenzale (Piano Nazionale di FV). Esso presuppone una stretta integrazione tra strutture di prevenzione e strutture di farmacovigilanza e richiede la partecipazione di vari operatori che, con differenti ruoli e responsabilità, dovranno essere adeguatamente formati e costantemente informati.
In accordo a quanto previsto nel Piano, si rendono pertanto disponibili due sezioni dedicate ai vaccini pandemici e ai farmaci antivirali, nelle quali saranno pubblicate le informazioni e gli aggiornamenti via via disponibili, le modalità di segnalazione di sospetta reazione avversa e report periodici sulle sospette reazioni avverse segnalate in Italia.
Per la realizzazione delle attività di farmacovigilanza a livello nazionale l’AIFA si avvale della Rete Nazionale di Farmacovigilanza, che collega tra loro e con l’AIFA stessa le strutture sanitarie, le Regioni, i Centri Regionali di Farmacovigilanza e le aziende sanitarie. L’accesso alla rete è riservato ad utenti abilitati, nello specifico i Responsabili di Farmacovigilanza delle ASL, delle Aziende Ospedaliere e degli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico, che ricevono le segnalazioni dagli operatori sanitari e provvedono alla codifica dei dati e al loro inserimento nel database nazionale.
Si rendono disponibili l’elenco e i contatti dei Responsabili di Farmacovigilanza e per eventuali ulteriori informazioni è inoltre disponibile il servizio FARMACI-LINE.

Per altre informazioni su vaccini e farmaci (disponibilità, distribuzione, etc.) e sulla Influenza A (H1N1) è disponibile il call center 1500 del Ministero della Salute

Vai al contenuto principale Vai all'inizio della pagina