Vai al contenuto principale

Menù dei canali di comunicazione

Questa notizia è disponibile anche in ...
Tutte le attualità

La Campagna "Antibiotici? Usali con cautela"

Comunicazione campagne

17/12/2009

Locandina campagna antibiotici 2009

Lo sviluppo dell'antibioticoresistenza in Italia e in tutti i Paesi europei, legato all'incremento e all'uso inappropriato degli antibiotici, costituisce un problema di particolare rilievo per la tutela della salute dei cittadini tanto da spingere istituzioni internazionali come l'ECDC a lanciare l'allarme e ad invitare gli Stati membri a realizzare iniziative di comunicazione rivolte alla popolazione generale per contrastare questo fenomeno .
In tale ottica l'Agenzia Italiana del Farmaco, l'Istituto Superiore di Sanità e il Ministero della Salute hanno realizzato la Campagna di comunicazione ad hoc "Antibiotici, usali con cautela" con l'obiettivo di informare i cittadini dell'importanza di non assumere antibiotici per curare infezioni virali, di ricorrere agli antibiotici solo quando necessario e dietro prescrizione del medico che ne accerti l'effettiva utilità e di non interrompere mai la terapia prima dei tempi indicati dal medico o, comunque, solo dietro sua indicazione.
Al fine di raggiungere la popolazione generale la Campagna prevede l'utilizzo di diversi strumenti di comunicazione tra cui spazi sulla stampa quotidiana nazionale e locale, su periodici, femminili e testate web, spot su televisioni e radio a carattere nazionale e locale e nelle sale cinematografiche. Inoltre i messaggi saranno diffusi anche attraverso affissioni nelle stazioni ferroviarie e negli spazi comunali, arredo urbano, pubblicità dinamica urbana sugli autobus e attraverso il sito web dedicato www.antibioticoresponsabile.it. Infine i cittadini potranno avere risposte a quesiti sull'impiego corretto degli antibiotici attraverso il numero verde AIFA 800-571661.
L'azione di sensibilizzazione della popolazione generale, soprattutto in quelle regioni dove il consumo di antibiotici è più elevato, è necessaria poiché alcuni germi patogeni importanti hanno già sviluppato livelli di antibioticoresistenza che arrivano anche al 90% e alcuni ceppi sono divenuti resistenti a tutti i 100 antibiotici disponibili tanto che in un futuro prossimo si comincia a temere di non poter disporre più di alcun farmaco per combattere le infezioni.
Fattore determinante nello sviluppo dell'antibioticoresistenza è l'incremento dei consumi.

Vai al contenuto principale Vai all'inizio della pagina