Seguici su

 
 
 
Agenzia Italiana del Farmaco Agenzia Italiana del Farmaco

Adempimenti gestione importazioni di sostanze attive prodotte/importate dal Regno Unito in caso di no-deal Brexit - Adempimenti gestione importazioni di sostanze attive prodotte/importate dal Regno Unito in caso di no-deal Brexit

Aggregatore Risorse

Adempimenti gestione importazioni di sostanze attive prodotte/importate dal Regno Unito in caso di no-deal Brexit

Si rende noto alle officine di produzione/importazione di sostanze attive che si riforniscono di sostanze attive prodotte/importate dal Regno Unito che, a causa dell’incertezza sulla conclusione delle trattative relative all’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea (UE), è fortemente raccomandato porre in atto in via preventiva una serie di adempimenti così come di seguito rappresentato.

Stante l’attuale quadro normativo di riferimento (art. 50 e art.52-bis del D.Lgs. 219/2006) in materia di produzione/importazione di sostanze attive e in attesa di eventuali ulteriori accordi tra Regno Unito e Unione Europea, il Regno Unito dovrà essere considerato un Paese Terzo esterno all’Unione Europea a partire dal 12 aprile 2019, salvo proroghe stabilite dall’Unione europea e al momento non prevedibili.

Pertanto, l’Ufficio Ispezioni e Autorizzazioni GMP Materie Prime, con il presente comunicato, rappresenta a tutti gli importatori di sostanze attive, regolarmente autorizzati/registrati da AIFA, che si riforniscono da produttori/importatori di sostanze attive stabiliti nel Regno Unito, la necessità di aggiornare le autorizzazioni/registrazioni attualmente in vigore, come indicato nel documento allegato.


Pubblicato il: 03 aprile 2019

Aggregatore Risorse

Mappa del Sito

Aggregatore Risorse

Condividi

Galleria

Nested Applications

Ultimi tweet

Vai al profilo Twitter

Multimedia

Spot AIFA su antibiotico resistenza

Campagna informativa AIFA sull'uso consapevole degli antibiotici

Vai al canale Youtube

torna all'inizio del contenuto