Agenzia Italiana del Farmaco Agenzia Italiana del Farmaco

L’FDA lancia una strategia per garantire l'efficacia degli antibiotici - L’FDA lancia una strategia per garantire l'efficacia degli antibiotici

Aggregatore Risorse

L’FDA lancia una strategia per garantire l'efficacia degli antibiotici

L’ente regolatorio statunitense emana nuove misure per regolamentare l’utilizzo degli antibiotici nell’industria alimentare per promuoverne un uso razionale, in grado di garantirne l’efficacia nel tempo e limitare il fenomeno dell’antibiotico-resistenza.
Ci sono ragioni complesse alla base dello sviluppo della resistenza agli antimicrobici, tra cui l'uso eccessivo di tali farmaci nella medicina umana, così come l’impiego intensivo degli stessi negli allevamenti industriali per accelerare la crescita degli animali e tenere sotto controllo il rischio di epidemie.
Così l’FDA ha optato per una strategia di riduzione progressiva dell’utilizzo in produzione di antimicrobici ed ha disposto che essi vengano utilizzati solo per ragioni di salute animale e sotto la supervisione di un veterinario.
E’ in via di pubblicazione una Linea Guida per l'Industria per L'uso Razionale degli Antibiotici negli Animali da Allevamenti Industriali, che definisce il programma di azioni per eliminare gradualmente l'uso di tali farmaci nella produzione alimentare. Le aziende farmaceutiche americane sono poi invitate dall’FDA ad esprimere il loro parere in merito ad un'altra bozza di documento che analizza la modalità per rivedere gli stampati dei medicinali già approvati, affinché non includano più tra le indicazioni l’utilizzo a fini di accelerazione della crescita del bestiame.
Infine, viene resa pubblica una proposta di nuova legislazione, aperta a commenti delle parti interessate, per snellire e modernizzare la normativa vigente che regola l'autorizzazione veterinaria per l'uso di alcuni farmaci nei mangimi.

Per riuscire a mettere in atto quanto proposto da questa strategia, che volutamente – affermano i referenti dell’FDA – cerca fin da subito la piena collaborazione delle aziende farmaceutiche per accelerare il processo, saranno necessari tre anni. Allo scadere di tale periodo sarà verificato il grado di adozione dei provvedimenti su indicati e, se necessario, saranno intraprese ulteriori azioni per affrontare il tema della sicurezza dei nuovi farmaci veterinari approvati.

Leggi la notizia sul sito dell’FDA


Pubblicato il: 23 aprile 2012

Aggregatore Risorse

Documenti Correlati

Aggregatore Risorse

Galleria

torna all'inizio del contenuto