Seguici su

 
 
 
Agenzia Italiana del Farmaco Agenzia Italiana del Farmaco

Nuove funzionalità per gli utenti delle Procedure di accreditamento ai Registri Farmaci sottoposti a Monitoraggio - Nuove funzionalità per gli utenti delle Procedure di accreditamento ai Registri Farmaci sottoposti a Monitoraggio

Aggregatore Risorse

Nuove funzionalità per gli utenti delle Procedure di accreditamento ai Registri Farmaci sottoposti a Monitoraggio

Si informano i referenti e gli approvatori regionali dei Registri Farmaci sottoposti a Monitoraggio che a partire da giovedì 5 Dicembre p.v. saranno rilasciate ulteriori funzionalità proprie del profilo regionale e verrà introdotta la nuova modalità di accreditamento ed abilitazione all’utilizzo del sistema.

Funzionalità per profilo regionale

  • Duplicazione delle Abilitazioni dei Registri. Per ogni registro pubblicato dall’Agenzia ogni approvatore regionale potrà effettuare la configurazione delle abilitazioni, attraverso le quali tale registro si rende visibile sul singolo reparto di ciascuna struttura ospedaliera, a partire da una configurazione precedentemente effettuata su un altro farmaco.
  • Individuazione dei Farmaci sottoposti a limitazione di Centro Prescrittore. Sarà resa visibile la caratteristica di ciascun registro per il quale la Determina AIFA prevede l’obbligo da parte di ciascuna regione di individuare i centri ospedalieri presso i quali è possibile l’utilizzo del farmaco in questione.
  • Disabilitazione massiva delle strutture ospedaliere individuate per ciascun registro. Ogni regione, in autonomia, potrà decidere di cancellare le abilitazioni attualmente presenti per un singolo registro, e con un’unica operazione riportare lo stesso in uno stato iniziale, senza abilitazioni, e quindi disponibile all’interno della worklist.

Abilitazione all’accesso ai Registri dei Farmaci Sottoposti a Monitoraggio

  • Per tutti i nuovi utenti, operatività a partire dalla registrazione. Con il rilascio delle nuove funzionalità tutte le nuove utenze, appartenenti a presidi per i quali ancora non è stato individuato il relativo Direttore Sanitario, potranno operare sin da subito all’interno del sistema: la possibilità di inserire trattamenti sarà sempre regolamentata in ottemperanza alle abilitazioni dei centri prescrittori individuati dai referenti regionali. I nuovi utenti lavoreranno in una modalità che non comporta la condivisione dei pazienti a livello di “sezione”: l’effettiva possibilità di autorizzare i medici alla condivisione dei pazienti in seno alla stessa “sezione” sarà consentita dalle figure di controllo (Approvatore Regionale, Direttore Sanitario Apicale, Direttore Sanitario di Presidio) attraverso opportune funzionalità aggiuntive rilasciate all’interno dell’applicativo di Autorizzazione delle Utenze. Tutte le nuove utenze registrate su strutture ove sia già presente la figura del Direttore Sanitario, dovranno attendere l’abilitazione di quest’ultimo per poter operare. Alla luce di tale nuova funzionalità riveste carattere di particolare importanza l’attività svolta dagli approvatori regionali nell’individuare ed abilitare/disabilitare i centri autorizzati alla gestione dei registri con limitazione di prescrizione.
  • Condivisione pazienti. Ciascun medico è legittimato ad operare esclusivamente sui pazienti e trattamenti che registra fino al riconoscimento formale effettuato dal proprio Direttore Sanitario o superiori livelli autorizzativi che quindi lo abilita alla condivisione dei pazienti a livello di “sezione”.

Inoltre si comunica che AIFA ha terminato il processo di individuazione dei presidi ospedalieri che a breve entreranno a far parte dell’anagrafica unica delle strutture utilizzate dall’applicativo “Registri di Monitoraggio”; la stessa è stata costruita utilizzando i flussi ministeriali “HSP11 - Dati anagrafici delle strutture di ricovero”, “HSP11bis - Dati anagrafici degli istituti facenti parte di una struttura di ricovero”, oltre che il flusso “STS11 -Dati anagrafici delle strutture sanitarie”, considerando per quest’ultimo caso soltanto le anagrafiche caratterizzate dall’erogazione almeno di un tipo di assistenza censita come ‘S01 - Assistenza Sanitaria’: quest’ultimo criterio di selezione ha consentito di ridurre il numero di strutture da più di 27.000 a circa 9.000 a livello nazionale. Nell’ambito di questa attività di riduzione delle strutture sono state anche ricondotte le strutture che risultano ad oggi duplicate perché obsolete.
L’adozione dei dati 2013 sarà coadiuvata dal rilascio di una serie di nuove funzionalità, di seguito descritte, che consentiranno la ricollocazione in autonomia da parte dei medici della propria utenza, dei pazienti e dei trattamenti. Ciascun medico che effettuerà l’accesso al sistema “Registri di Monitoraggio”, se collocato su una struttura “obsoleta”, sarà obbligato tramite un avviso ad effettuare la selezione del presidio presso il quale opera, attingendo dalla nuova anagrafica, in modo tale da ricollocare la propria utenza personale, le anagrafiche dei pazienti che ha censito a sistema, oltre che tutti i trattamenti che lo stesso ha avviato, a partire dal successivo accesso all’applicazione. A valle della migrazione ciascun medico continuerà ad operare sui pazienti di propria pertinenza (che ha registrato), potrà avviare nuovi trattamenti in accordo con le abilitazioni dei singoli registri della nuova struttura selezionata, ma non condividerà i pazienti con i medici registrati presso lo stesso reparto (sezione) di detta struttura. La condivisione dei pazienti potrà avvenire solo a valle del riconoscimento del medico da parte di una delle figure gerarchicamente superiori inserite nel processo di monitoraggio (Approvatore Regionale, Direttore Sanitario Apicale, Direttore Sanitario di Presidio).

Per poter introdurre la nuova anagrafica in sostituzione di quella attuale, AIFA coinvolgerà le Regioni per attuare un controllo preventivo; pertanto sarà inviata a ciascuna regione l’anagrafica di competenza all’interno della quale saranno replicate le abilitazioni relative a Farmaci sottoposti a limitazione già effettuate dalle regioni e ricollocati i Direttori Sanitari e i Farmacisti nelle rispettive strutture di competenza.

Unità Registri per il monitoraggio protocolli dei farmaci - gestione dati esperti AIFA


Pubblicato il: 04 dicembre 2013

Aggregatore Risorse

Aggregatore Risorse

Aggregatore Risorse

Condividi

Galleria

Nested Applications

Ultimi tweet

Vai al profilo Twitter

Multimedia

Spot AIFA su antibiotico resistenza

Campagna informativa AIFA sull'uso consapevole degli antibiotici

Vai al canale Youtube

torna all'inizio del contenuto