Agenzia Italiana del Farmaco Agenzia Italiana del Farmaco

“Tutti a bordo per un futuro in salute”: il 14 dicembre Conferenza finale di Eupati a Bruxelles - “Tutti a bordo per un futuro in salute”: il 14 dicembre Conferenza finale di Eupati a Bruxelles

Aggregatore Risorse

“Tutti a bordo per un futuro in salute”: il 14 dicembre Conferenza finale di Eupati a Bruxelles

È tempo di bilanci per l’Accademia dei Pazienti Onlus, che in Italia sostiene il progetto EUPATI (European Patients’ Academy on Therapeutic Innovation), il network europeo focalizzato sull’educazione e la formazione al fine di aumentare la capacità e la possibilità dei pazienti di comprendere l’attività di ricerca e sviluppo dei farmaci e contribuirvi. Il momento scelto per riflettere sulle attività portate avanti nel corso dell’anno è la Conferenza in programma a Bruxelles il 14 dicembre dal titolo "Tutti a bordo per un futuro in salute".

Alla conferenza parteciperà l’Accademia dei Pazienti, con un intervento sull’importanza della formazione dei pazienti per un loro coinvolgimento attivo nell’ambito della ricerca e sviluppo dei farmaci, e Mario Melazzini - Direttore Generale dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) - porterà il suo saluto attraverso un videomessaggio.

Il giorno precedente, invece, sarà interamente dedicato alla cerimonia per la “Laurea” dei Pazienti Esperti che hanno partecipato al corso europeo EUPATI. Su 98 pazienti, provenienti da oltre 30 diversi Paesi di Europa, 5 sono i pazienti italiani che hanno raggiunto questo importante traguardo: Paola Kruger, Stefano Mazzariol, Valter Dal Pos, Nora Hantsch e Claudia Crocione.

“A quasi 5 anni dall’inizio di questo progetto – si legge nella nota di EUPATI -  la conferenza finale è un evento speciale, non solo per riflettere su quanto realizzato, ma per prepararsi alla futura crescita. È giunto il momento di avviarsi insieme per definire cosa si intende per un futuro migliore in salute, incentrato sul paziente”.

Il coinvolgimento del paziente nella ricerca e sviluppo dei farmaci è una forza trainante per un cambio di paradigma nella Sanità e nello sviluppo di farmaci innovativi. Questo è il motivo per cui il progetto EUPATI rappresenta un’opportunità unica per offrire ai pazienti e ai loro rappresentanti, formazione e informazione su come si sviluppano e sono regolate le nuove terapie.

Il Corso di formazione EUPATI ha avuto ottimi riscontri per quel che riguarda il coinvolgimento dei Pazienti Esperti sulle tematiche di ricerca e sviluppo dei farmaci. Da un recente sondaggio di EUPATI, infatti, emerge che prima del corso solo il 12% degli aspiranti pazienti esperti ha svolto un ruolo come consulente per le agenzie regolatorie, quota che sale al 40% dopo il completamento del corso. Dal 8% al 52% è invece l’incremento nell’ambito della consulenza per la ricerca farmaceutica a seguito della formazione EUPATI. Inoltre, cresce anche la percentuale di pazienti esperti che hanno assunto un ruolo di leadership nelle associazioni di pazienti: da 52% a 72% nel corso del loro anno di formazione.

L’Italia si è contraddistinta a livello europeo per aver saputo interpretare e promuovere al meglio il progetto EUPATI a livello nazionale. Dal 2014 l’Accademia dei Pazienti Onlus ha instaurato numerose e importanti partnership con diversi stakeholder e ha partecipato attivamente a oltre 40 convegni e incontri istituzionali.

In Italia, più che in altri Paesi, l’impatto con la Toolbox, la piattaforma online che offre ai pazienti la possibilità di conoscere in maniera approfondita le complesse tematiche su ricerca e sviluppo dei farmaci, è stato davvero significativo. Su 171 Paesi in tutto il mondo che la utilizzano l’Italia si conferma prima in classifica per quanto riguarda gli accessi e l’uso della piattaforma di e-learning.

Sarà possibile seguire la Conferenza (in lingua inglese) in diretta streaming. Per ulteriori informazioni si prega di visitare il seguente link: http://www.eupati-events.eu/


Pubblicato il: 12 dicembre 2016

Aggregatore Risorse

Aggregatore Risorse

Aggregatore Risorse

Condividi

Galleria

Applicazioni nidificate

torna all'inizio del contenuto