Agenzia Italiana del Farmaco Agenzia Italiana del Farmaco

AIFA. Pubblicazione schede di monitoraggio Registro OPDIVO NSCLC e OPDIVO RCC - AIFA. Pubblicazione schede di monitoraggio Registro OPDIVO NSCLC e OPDIVO RCC

Aggregatore Risorse

AIFA. Pubblicazione schede di monitoraggio Registro OPDIVO NSCLC e OPDIVO RCC

L’Agenzia Italiana del Farmaco informa gli utenti dei Registri Farmaci sottoposti a Monitoraggio che, a partire dal 22/02/2017, è possibile utilizzare in regime di rimborsabilità SSN il medicinale OPDIVO per le seguenti indicazioni terapeutiche negli adulti, dopo una precedente terapia: trattamento del carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC) localmente avanzato o metastatico e in monoterapia per il trattamento del carcinoma a cellule renali (RCC) avanzato.

Nelle more della piena attuazione del registro di monitoraggio web-based, le prescrizioni relative unicamente alle indicazioni rimborsate dal Servizio Sanitario Nazionale dovranno essere effettuate in accordo ai criteri di eleggibilità e appropriatezza prescrittiva riportati nella documentazione che sarà consultabile sul portale istituzionale dell’Agenzia. I dati inerenti ai trattamenti effettuati a partire dalla data di entrata in vigore della determinazione dovranno essere successivamente riportati nella piattaforma web, secondo le modalità che saranno indicate nel sito.

Inoltre, si ricorda ai referenti regionali che non lo avessero ancora fatto di procedere all’abilitazione dei Centri sanitari autorizzati accedendo al sistema.

Si specifica che il Registro OPDIVO attualmente online per l’indicazione “trattamento del carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC) squamoso localmente avanzato o metastatico dopo una precedente chemioterapia negli adulti”, rimarrà disponibile sulla piattaforma web per permettere la registrazione dei pazienti con istologia a cellule squamose.

Infine, si informano i medici che sarà possibile anticipare la registrazione della scheda Anagrafica dei pazienti sulla piattaforma web. Una volta compilata la scheda Anagrafica, il sistema genererà un codice identificativo univoco con il quale sarà possibile rintracciare il paziente, al momento dell’attivazione del registro web per l’inserimento dei dati raccolti in modalità cartacea.


Pubblicato il: 28 febbraio 2017

Aggregatore Risorse

Documenti Correlati

Aggregatore Risorse

Galleria

torna all'inizio del contenuto