Agenzia Italiana del Farmaco Agenzia Italiana del Farmaco

Organizzazione

Organizzazione

L’Agenzia si articola in due strutture di livello dirigenziale generale che ne assicurano la gestione amministrativa e tecnico-scientifica:  

  •     Direzione amministrativa;  
  •     Direzione tecnico-scientifica.  

Le strutture dirigenziali di livello generale sono complessivamente articolate in 6 Aree di livello dirigenziale non generale e in 43 Uffici dirigenziali di livello dirigenziale non generale. 

Organi dell'AIFA

Gli organi dell'Agenzia sono il Presidente, il Consiglio di Amministrazione e il Collegio dei Revisori dei Conti. 

Presidente

Il Presidente ha la rappresentanza legale dell’Agenzia e cura l’espletamento dei compiti e l’esercizio delle funzioni di cui all’articolo 7 del decreto del Ministro della Salute 20 settembre 2004, n. 245 come da ultimo modificato dal decreto del Ministro della Salute 8 gennaio 2024, n. 3. 

È nominato con decreto del Ministro della Salute, d’intesa con la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province Autonome di Trento e di Bolzano, sentito il Ministro dell’Economia e delle Finanze.   

Consiglio di Amministrazione

Il Consiglio di amministrazione è costituito dal Presidente e da quattro componenti di cui uno designato dal Ministro della Salute, uno dal Ministro dell’Economia e delle Finanze e due dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano. 

Presidente 

Francesco Fera - Consigliere 

Emanuele Monti - Consigliere 

Angelo Gratarola - Consigliere 

Vito Montanaro - Consigliere

Collegio dei Revisori dei Conti

Il Collegio dei Revisori dei Conti è costituito in conformità alle disposizioni contenute all'articolo 48, comma 4, della legge istitutiva (L. n.326 del 24/11/2003).

E' composto dal Presidente, designato dal Ministro dell'Economia e delle Finanze, da un componente designato dal Ministro della Salute e da uno designato dalla Conferenza Stato-Regioni e dura in carica cinque anni.

Il Collegio dei Revisori svolge il controllo, anche contabile, sull'attività dell'Agenzia. E' convocato dal Presidente, anche su richiesta dei componenti, ogni qualvolta lo ritenga necessario e, comunque, almeno ogni trimestre.

Roberto Nicolò - Presidente

Davide Maggi - Componente

Vincenzo Simone - Componente

Direzioni Generali

Direttore amministrativo

L’incarico di Direttore amministrativo è conferito con decreto del Ministro della Salute, sentiti il Ministro dell’Economia e delle Finanze e la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province Autonome di Trento e di Bolzano. 

Il Direttore amministrativo svolge e dirige le attività di cui all’articolo 10 del decreto del Ministro della Salute 20 settembre 2004, n. 245 come da ultimo modificato dal decreto del Ministro della Salute 8 gennaio 2024, n. 3, avvalendosi delle Aree e degli Uffici. 

In particolare, il Direttore amministrativo:

  • predispone e trasmette al Presidente, per la deliberazione da parte del Consiglio di Amministrazione: 
    • lo schema di bilancio preventivo e consuntivo, nonché i programmi triennali e annuali di attività dell'Agenzia accompagnati dai rispettivi documenti di bilancio previsionale e di rendicontazione; 
    • gli schemi di regolamenti interni necessari per assicurare il funzionamento dell'Agenzia; 
    • la dotazione organica complessiva e la ripartizione tra le aree funzionali delle relative risorse umane, materiali ed economico-finanziarie; 
  • stipula i contratti e le convenzioni secondo gli indirizzi strategici impartiti dal Consiglio di Amministrazione. 
  • Fissa, sentito il Direttore tecnico-scientifico per i profili di competenza, gli obiettivi delle aree funzionali e degli uffici dirigenziali, ne stabilisce i livelli di responsabilità ed attua le modalità di incentivazione economica per il conseguimento degli obiettivi e dei risultati. 
  • Attua la ripartizione tra gli uffici di direzione generale delle relative risorse umane, materiali ed economico-finanziarie. 
  • Adotta gli atti ed i provvedimenti amministrativi e gli atti di gestione necessari per il conseguimento degli obiettivi dell'Agenzia ed esercita i relativi poteri di spesa, con possibilità di specifica delega ai dirigenti delle aree funzionali e degli uffici dirigenziali. 
  • Cura gli affari legali e il contenzioso, nonché le attività inerenti alla qualità delle procedure, le funzioni di segreteria degli organismi collegiali operanti presso l'Agenzia, nonché le attività relative ai sistemi informativi dell'Agenzia. 

Il Direttore amministrativo, in raccordo con il Direttore tecnico-scientifico: 

  1. predispone lo schema di convenzione di cui al precedente articolo 4, comma 3, del Regolamento e la sottopone al Presidente; 
  2. predispone i periodici rapporti informativi di cui all'articolo 4, comma 2, lettera d), del Regolamento, per l'approvazione da parte del Consiglio di Amministrazione ai fini della successiva trasmissione al Ministro della Salute. 

Il Direttore amministrativo dell’AIFA è Giovanni Pavesi 

Direttore tecnico-scientifico

L’incarico di Direttore tecnico-scientifico è conferito con decreto del Ministro della Salute, sentiti il Ministro dell’Economia e delle Finanze e la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province Autonome di Trento e di Bolzano. 

Il Direttore tecnico-scientifico svolge le funzioni di cui all’articolo 10-bis del decreto del Ministro della Salute 20 settembre 2004, n. 245 come da ultimo modificato dal decreto del Ministro della Salute 8 gennaio 2024, n. 3. 

In particolare, il Direttore tecnico-scientifico svolge e dirige l'attività tecnico-scientifica dell'Agenzia avvalendosi delle Aree e degli Uffici e: 

  • a) attua le misure idonee ad assicurare le funzioni di cui all'articolo 48, comma 5, lettere a), b), g), h), i) ed l), del decreto-legge 30 settembre 2003, n. 269, convertito dalla legge 24 novembre 2003, n. 326; 
  • b) formula proposte ai fini della predisposizione dell'elenco di cui all'articolo 6, comma 3, lettera i), del Regolamento; 
  • c) cura il coordinamento con le attività dell'EMA. 

Il Direttore tecnico-scientifico cura, altresì, in raccordo con il Direttore amministrativo, le attività di cui all'articolo 10, comma 2-bis, del Regolamento. 

Il Direttore tecnico-scientifico dell’AIFA è Pierluigi Russo 

Organismo Indipendente di Valutazione

L’Organismo indipendente di valutazione dell’Agenzia Italiana del Farmaco risulta così composto:

  • Luca Del Bene - Presidente
  • Rosa Castriotta - Componente
  • Patrizia ColagiovanniComponente

All’Organismo, che ha ricevuto il parere favorevole da parte del Dipartimento della Funzione Pubblica, sono attribuiti i compiti e le funzioni previsti dal decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150 ed esercita le attività di controllo strategico di cui all’articolo 6, comma 1, del decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 286.

Presso l’Organismo è costituita una struttura tecnica permanente per la misurazione della performance corrispondente all’Unità dirigenziale per il controllo di gestione dell’AIFA.

Applicazioni nidificate

Concorsi

concorsi

Consulta l’elenco delle procedure concorsuali per il reclutamento di personale.

Tutti i concorsi

Bandi di gara

bandi di gara

Vai alla sezione che raccoglie informazioni sulle procedure d’acquisto.

Tutti i bandi gara

Normativa

Tutta la normativa
Accedi alla normativa di riferimento.

Tutta la normativa

Applicazioni nidificate

L'Agenda

10 Febbraio

15:00

28 Febbraio

14:00

Uffici di riferimento

Ufficio stampa e della comunicazione

ufficiostampaaifa@aifa.gov.it

Contatti

Centralino

+39 06 5978401

Ufficio stampa e della comunicazione

+39 06 59784419

Cookie Bar

Modulo gestione cookie

Descrizione cookieBar

Questo sito utilizza cookie tecnici e analytics, necessari al suo funzionamento, per i quali non è richiesto il consenso. Per alcuni servizi aggiuntivi, le terze parti fornitrici, dettagliatamente sotto individuate, possono utilizzare cookies tecnici, analytics e di profilazione. Per saperne di più consulta la PRIVACY POLICY. Per proseguire nella navigazione devi effettuare la scelta sui cookie di terze parti dei quali eventualmente accetti l’utilizzo. Chiudendo il banner attraverso la X in alto a destra rifiuti tutti i cookie di terze parti. Puoi rivedere e modificare le tue scelte in qualsiasi momento attraverso il link "Gestione cookie" presente nel footer.

Social networks
torna all'inizio del contenuto