Agenzia Italiana del Farmaco Agenzia Italiana del Farmaco

Nuove e importanti comunicazioni AIFA relative alla produzione e distribuzione del medicinale D - Penicillamina - Nuove e importanti comunicazioni AIFA relative alla produzione e distribuzione del medicinale D - Penicillamina

Aggregatore Risorse

Nuove e importanti comunicazioni AIFA relative alla produzione e distribuzione del medicinale D - Penicillamina

L’Agenzia Italiana del Farmaco rende disponibili, attraverso una Comunicazione pubblicata sul portale istituzionale, nuove e importanti disposizioni relative alla produzione e distribuzione del medicinale a denominazione generica D – Penicillamina (150 mg capsule rigide).
A partire dal mese di ottobre 2012, la produzione e la distribuzione della D – Penicillamina saranno effettuate dallo Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare (S.C.F.M.) di Firenze: il medicinale continuerà a essere prodotto, ai sensi dell’art. 5 del D.Lgs n. 219/2006, “su richiesta, scritta e non sollecitata, del medico, a ciò ritenuto idoneo dalle norme in vigore” che si impegna a utilizzare il medicinale su un determinato paziente proprio o della struttura in cui opera, sotto la sua diretta e personale responsabilità.

L’AIFA invita le strutture sanitarie a trasmettere il prima possibile, e comunque entro il 30 settembre 2012, le richieste per il fabbisogno annuale 2012-2013 del medicinale, utilizzando il modello disponibile on line che dovrà essere inviato in originale allo S.C.F.M. e anticipato via fax o via mail allo S.C.F.M. e all’AIFA stessa.

Nel caso di pazienti in terapia con D – Penicillamina che abbiano cambiato residenza o struttura di riferimento rispetto allo scorso anno, nella richiesta sarà necessario specificare il centro o la struttura sanitaria dalla quale era stato richiesto il fabbisogno annuale 2011-2012.
Al fine di ottimizzare la gestione delle scorte di medicinale, la distribuzione alle strutture richiedenti avverrà in maniera scaglionata con la consegna della prima tranche a partire dal mese di ottobre 2012, garantendo la continuità del trattamento terapeutico a tutti i pazienti.

Leggi qui la Comunicazione


Pubblicato il: 13 agosto 2012

Aggregatore Risorse

Documenti Correlati

Aggregatore Risorse

Galleria

torna all'inizio del contenuto