Agenzia Italiana del Farmaco Agenzia Italiana del Farmaco

AIFA: cordoglio per scomparsa Roberto Dall’Aglio - AIFA: cordoglio per scomparsa Roberto Dall’Aglio

Aggregatore Risorse

AIFA: cordoglio per scomparsa Roberto Dall’Aglio

L’Agenzia Italiana del Farmaco esprime il proprio cordoglio per la scomparsa del Dott. Roberto Dall’Aglio, componente della Commissione Tecnico Scientifica (CTS) dell’AIFA in qualità di esperto nominato dalla Conferenza Permanente per i Rapporti tra lo Stato le Regioni e le Province Autonome. Il mondo della scienza perde un grande uomo, inserito nella lista dei 200 migliori esperti sanitari europei, che ha dedicato la sua vita alla ricerca e alla medicina.

Nato nel 1947 e laureato con lode a Parma in medicina e chirurgia, Dall’Aglio è stato autore di 60 lavori scientifici in medicina umana e veterinaria, coautore di due libri sull’ozonoterapia ed impegnato in numerosi progetti. Aveva  fondato una piccola fabbrica, la OZONOIL, per la produzione di ozonizzati e, con il supporto del Ministero degli Esteri, il primo centro di ozonoterapia per le ferite da arma da fuoco a Beirut. Era stato membro del Gruppo di Lavoro sull’Ozonoterapia del Ministero della Salute, del Comitato Tecnico Territoriale Tossicodipendenze di Parma, della Commissione Oncologica di Regione Lombardia e AIFA, della Commissione Prezzi e Rimborso (CPR) AIFA, del Comitato Scientifico della Federazione Italiana Fitness, nonché  vicepresidente della Federazione Italiana Ozonoterapia e Commissario della Commissione Unica Dispositivi Medici del Ministero della Salute.

Membro del board editoriale della rivista “Quaderni di Farmacoeconomia”, Dall’Aglio aveva ideato nel 2008 il progetto ITACA (Italian trial on Cetuximab advanced cancer colon assessment) ed era docente del Master di Farmacoviglianza presso l’Università degli studi di Milano, oltre che membro del Comitato scientifico internazionale dell’Ozonoterapia clinica (ISCO3) e del comitato scientifico delle Neuroscienze presso il Dipartimento di Farmacologia dell’Università di Milano. Recentemente aveva progettato il piano di ricerca indipendente  sugli effetti della soppressione insulinica sul tumore della mammella delle donne di razza bianca e un piano per la predizione dei fattori di Tossicità di nuovi Oncofarmaci mediante la Metabolomica, attivando il corso triennale  postlaurea di Oncologia Comparata per Veterinari e lavorando come Invited Speaker al Parlamento Europeo sui sistemi alternativi alle sperimentazioni animali.


Pubblicato il: 14 aprile 2015

Aggregatore Risorse

Aggregatore Risorse

Aggregatore Risorse

Condividi

Galleria

Applicazioni nidificate

torna all'inizio del contenuto