Agenzia Italiana del Farmaco Agenzia Italiana del Farmaco

Comunicato Stampa EMA sui residui di fenilbutazone nella carne equina (18/04/2013) - Comunicato Stampa EMA sui residui di fenilbutazone nella carne equina (18/04/2013)

Aggregatore Risorse

Comunicato Stampa EMA sui residui di fenilbutazone nella carne equina (18/04/2013)

Una valutazione congiunta dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) e dell’Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha concluso che la presenza illecita di residui di fenilbutazone nella carne equina desta limitate preoccupazioni per i consumatori per la bassa probabilità sia di esposizione, sia di effetti tossici in generale. Le due Agenzie confermano l’impossibilità di determinare livelli di sicurezza per il fenilbutazone in prodotti alimentari di origine animale; pertanto deve rimanere vietato l’utilizzo di questa sostanza nella filiera alimentare.

Leggere in allegato

Per maggiori informazioni:

vai al sito dell'Ema http://www.ema.europa.eu/ema/

contatta l'Ufficio di Farmacovigilanza

seguici su facebook , twitter  e you tube 

contatta la redazione del Portale AIFA al seguente indirizzo: portaleaifa@aifa.gov.it


Pubblicato il: 17 aprile 2013

Aggregatore Risorse

Aggregatore Risorse

Galleria

Applicazioni nidificate

Ultimi tweet

Vai al profilo Twitter

Multimedia

ABC della Ricerca Clinica - Perché la randomizzazione è essenziale?

Vai al canale Youtube

torna all'inizio del contenuto