Agenzia Italiana del Farmaco Agenzia Italiana del Farmaco

Nota Informativa Importante su Angiox (bivalirudina) (07/01/2013) - Nota Informativa Importante su Angiox (bivalirudina) (07/01/2013)

Aggregatore Risorse

Nota Informativa Importante su Angiox (bivalirudina) (07/01/2013)

Nuove ed importanti informazioni sui regimi posologici approvati per Angiox (bivalirudina) per l’intervento coronarico percutaneo (PCI), a seguito di segnalazioni di utilizzo inappropriato.

In sintesi:

  • Gli operatori sanitari devono assicurare che sia seguita la posologia approvata per Angiox: nei pazienti sottoposti a intervento coronarico percutaneo (PCI) un’iniezione di un bolo endovenoso (EV) di 0,75 mg/kg peso corporeo deve essere seguita immediatamente da un’infusione endovenosa di 1,75 mg/kg/ora almeno per la durata della procedura (PCI). 
  • Il mancato inizio di un’infusione endovenosa immediatamente dopo il bolo endovenoso produce concentrazioni plasmatiche sub‐terapeutiche di bivalirudina. 
  • Insufficienza renale: Nei pazienti con insufficienza renale moderata (Velocità di filtrazione glomerulare [GFR], 30‐59 mL/min) la velocità dell’infusione EV deve essere ridotta a 1,4 mg/kg/ora e il tempo di coagulazione attivato (ACT) deve essere monitorato. 
  • Bivalirudina è controindicata nei pazienti con insufficienza renale grave e nei pazienti dipendenti dalla dialisi.

Leggere la Nota Informativa Importante in allegato

Per maggiori informazioni:

contatta l'Ufficio di Farmacovigilanza

seguici su facebook twitter  e you tube 

contatta la redazione del Portale AIFA al seguente indirizzo: portaleaifa@aifa.gov.it


Pubblicato il: 07 gennaio 2013

Aggregatore Risorse

Galleria

Applicazioni nidificate

Ultimi tweet

Vai al profilo Twitter

Multimedia

ABC della Ricerca Clinica - Perché la randomizzazione è essenziale?

Vai al canale Youtube

torna all'inizio del contenuto