Agenzia Italiana del Farmaco Agenzia Italiana del Farmaco

Nuove modalità invio richieste di variazione Autorizzazione Convegni e Congressi - Nuove modalità invio richieste di variazione Autorizzazione Convegni e Congressi

Aggregatore Risorse

Nuove modalità invio richieste di variazione Autorizzazione Convegni e Congressi

Si comunica che, a partire dal 15 Febbraio 2021, saranno in vigore le FAQ (aggiornamento febbraio 2021). Si invitano tutte le Aziende registrate nell’applicativo ACC e gli Organizzatori a prenderne visione e si segnalano in particolare i seguenti importanti aggiornamenti.

  • Tutte le richieste per le variazioni elencate alla FAQ  22 dovranno essere inviate a protocollo@pec.aifa.gov.it  e una volta protocollate, rimarranno a disposizione del settore Autorizzazione Convegni e Congressi per controlli periodici a campione di adeguatezza e correttezza tra domanda e richiesta.

Nel campo “Oggetto” della PEC dovrà essere sempre inserita la dicitura “ACC/codice ID ACC pratica o numero PACC Variazione:

(esempio: ACC/3673256 Variazione o ACC/89546 Variazione).

La PEC dovrà contenere in allegato il modulo di notifica variazione in formato PDF.

  • L’helpdesk (helpdesk@aifa.gov.it) rimane il riferimento per le problematiche tecniche collegate all’applicativo e per le altre richieste come specificato nelle FAQ aggiornate.
  • Le richieste di informazione di tipo procedurali continueranno ad essere inviate alla casella di posta elettronica integraconvcong@aifa.gov.it.

Si fa altresì presente che:

  • tutte le comunicazioni da FAQ 22, dovranno pervenire non prima di 7 (sette) giorni dalla data di inizio dell’evento;
  • potrebbe non essere garantita la presa in gestione di richieste le cui informazioni e soluzioni sono già presenti sul sito Aifa all’interno del link riferito ad Autorizzazione Convegni e Congressi.

Si invitano cortesemente le Aziende farmaceutiche ad inoltrare tale avviso anche agli Organizzatori e si raccomanda di seguire scrupolosamente le indicazioni delle FAQ. L’inoltro inappropriato delle domande di variazione potrebbe non consentire il corretto recepimento delle informazioni in esse contenute, con conseguente inapplicabilità delle variazioni richieste.


Pubblicato il: 08 febbraio 2021

Aggregatore Risorse

Aggregatore Risorse

Galleria

Applicazioni nidificate

Ultimi tweet

Vai al profilo Twitter

Multimedia

ABC della Ricerca Clinica - Perché la randomizzazione è essenziale?

Vai al canale Youtube

torna all'inizio del contenuto