Seguici su

 
 
 
Agenzia Italiana del Farmaco Agenzia Italiana del Farmaco

Estensione automatica della scadenza dei certificati GMP durante la pandemia da COVID-19 - Estensione automatica della scadenza dei certificati GMP durante la pandemia da COVID-19

Aggregatore Risorse

Estensione automatica della scadenza dei certificati GMP durante la pandemia da COVID-19

In relazione alla grave situazione sanitaria dovuta all’epidemia di COVID-19, gli Uffici Autorizzazioni e Ispezioni GMP Medicinali e Materie Prime dell’AIFA, sin dai primi giorni di tale emergenza sanitaria, hanno messo in atto azioni mirate a mantenere inalterata l’attività amministrativa malgrado le restrizioni imposte sugli spostamenti che rendono problematica l’esecuzione della normale attività ispettiva, per evitare eventuali impatti sulla capacità produttiva delle industrie farmaceutiche e sulle capacità logistiche e di distribuzione dei medicinali e delle sostanze attive, tenendo in dovuta considerazione che l’emergenza COVID-19 avrebbe comportato la necessità di un aumento significativo della produzione al fine di assicurare il mantenimento della fornitura di medicinali e delle sostanze attive nella catena distributiva al loro livello attuale, come anche l’importanza di aumentare la produzione degli stessi, inclusi nuovi trattamenti, essenziali per l’emergenza COVID-19.

Al riguardo, gli Uffici Autorizzazioni e Ispezioni GMP Medicinali e Materie Prime si sono immediatamente attivati con l’EMA, per il tramite del GMP/GDP Inspectors Working Group, per identificare e definire urgenti linee di azioni comunitarie, facendosi promotori e/o sostenitori di una serie di proposte considerate essenziali per la minimizzazione dell’impatto dell’emergenza COVID-19 sul sistema produttivo farmaceutico, con particolare riferimento al consolidamento del sistema delle autorizzazioni alla produzione e dei certificati GMP, e delle attività regolatorie con esso connesse.

In particolare, gli Uffici Autorizzazioni e Ispezioni GMP Medicinali e Materie Prime, con il benestare della Direzione Generale e della Presidenza AIFA, sono stati promotori e/o sostenitori delle seguenti azioni:

  • Estensione fino a tutto il 2021 della validità dei certificati GMP, sia di produzione che di importazione di sostanze attive e/o prodotti medicinali, in scadenza nel 2020;
  • Possibilità di eseguire, laddove necessario, un distant assessment per le istanze di estensione o attivazione con esecuzione delle correlate attività ispettive al termine dell’emergenza;
  • Possibilità per le QP di effettuare il rilascio a distanza dei lotti prodotti;
  • Possibilità per le QP di eseguire remote audits (paper based audits) dei produttori di sostanze attive e degli starting materials;

Si rimanda per le informazioni specifiche al link: https://ec.europa.eu/health/sites/health/files/human-use/docs/guidance_regulatory_covid19_en.pdf

Nello specifico si informano i produttori di medicinali e delle sostanze attive che, fino al termine dell’emergenza COVID-19:

  • i certificati GMP in scadenza entro il 31.12.2020 sono automaticamente prolungati fino al 31.12.2021, senza necessita di aggiornamento del certificato esistente, a meno di differente valutazione da parte dello scrivente Ufficio;
  • in caso di istanze di estensione per nuove forme farmaceutiche, sostanze attive e/o linee produttive, gli uffici potranno effettuare un distant assessment al fine di autorizzare la modifica richiesta, valutando anche la possibilità di eseguire, se reputata necessaria, un’ispezione di verifica al termine dell’emergenza COVID-19;
  • in caso di istanze di attivazione di nuovi siti produttivi, gli uffici potranno effettuare un distant assessment, al fine di valutare la possibilità di autorizzare il sito produttivo in questione con la previsione di effettuare la visita ispettiva al termine dell’emergenza COVID-19. In caso di valutazione positiva, sarà emessa autorizzazione alla produzione con indicazione che è stato eseguito un distant assessment a causa dell’emergenza COVID-19 e che al termine di tale emergenza verrà eseguita una ispezione di verifica;
  • per siti produttivi situati in Paesi Terzi, il certificato GMP già rilasciato, se in scadenza nel 2020, viene prorogato fino alla fine del 2021 senza necessità di aggiornamento, a meno di differente valutazione da parte dei competenti Uffici Ispezioni e  Autorizzazioni GMP Medicinali o Materie Prime.

Nei prossimi giorni gli uffici Autorizzazioni e Ispezioni GMP Medicinali e Materie Prime definiranno specifiche modalità operative interne per dare piena applicazione a quanto sopra menzionato, a cui faranno seguito ulteriori aggiornamenti al presente comunicato.


Pubblicato il: 21 aprile 2020

Aggregatore Risorse

Galleria

Nested Applications

Ultimi tweet

Vai al profilo Twitter

Multimedia

Spot AIFA su antibiotico resistenza

Campagna informativa AIFA sull'uso consapevole degli antibiotici

Vai al canale Youtube

torna all'inizio del contenuto