Seguici su

 
 
 
Agenzia Italiana del Farmaco Agenzia Italiana del Farmaco

AIFA: l'eccellenza italiana a Washington - AIFA: l'eccellenza italiana a Washington

Aggregatore Risorse

Aggregatore Risorse

AIFA: l'eccellenza italiana a Washington

Cost-sharing, Risk-sharing e Payment by Result: un progetto innovativo dell’AIFA

 Il Registro dei Farmaci Oncologici sottoposti a Monitoraggio (RFOM) è stato predisposto con l’intento di costituire un ideale circolo virtuoso tra autorità regolatoria, aziende farmaceutiche e ospedaliere, operatori sanitari, pazienti.

Le prime conseguenze di tale procedura informatizzata e centralizzata sono sintetizzabili in poche evidenze:

  • informazione e guida all’appropriatezza prescrittiva,
  • velocizzazione delle richieste di farmaco e di tutti i processi relativi interni agli istituti di cura, e infine,
  • possibilità di tracciare l’uso e la spesa per tali farmaci da parte dell’autorità ospedaliera e dell’autorità competente nazionale.

I nuovi farmaci oncologici, per i costi generati (40.000 – 60.000 € per paziente/anno) e per le implicazioni sui cambiamenti del processo assistenziale (deospedalizzazione e continuità terapeutica H – T, ospedale-territorio), costituiscono uno dei campi in cui il processo di HTA (Health Technology Assessment) è particolarmente appropriato. Questo è il motivo per cui l’AIFA li ha eletti a terreno di verifica dei processi di assessment, di trasferibilità e di sostenibilità economica, tenendo in considerazione che tali medicinali:

  • hanno processi registrativi molto rapidi sia presso la Food and Drug Administration (FDA) che l’Agenzia Europea dei Medicinali (EMA) e vengono commercializzati nei diversi Paesi con un profilo ancora non definito in termini di efficacia (sulla storia naturale della malattia) e di effetti collaterali;
  • devono essere correttamente posizionati negli schemi terapeutici nella pratica clinica e il loro reale rapporto costo/beneficio, dopo la conclusione degli studi registrativi, deve essere attentamente valutato;
  • comportano la puntuale definizione di parametri vincolanti da applicare ai meccanismi di rimborsabilità nell’ambito del Servizio Sanitario Nazionale.

Di fronte a tali problematiche è necessario individuare soluzioni e strategie basate su principi semplici e condivisi:

  • la rimborsabilità di un nuovo farmaco oncologico viene condizionata alla verifica dell’uso appropriato dello stesso all’interno di un sistema centralizzato di monitoraggio;
  • la presenza di indicatori specifici di predittività della risposta (biomarkers) rende possibile individuare più correttamente la popolazione dei soggetti potenzialmente responsivi, migliorando l’efficacia del meccanismo di rimborsabilità individuato;
  • in assenza di bio-markers specifici possono comunque essere applicate tipologie di rimborso condizionato, variabili da farmaco a farmaco.

Su tali presupposti si fondano i criteri di rimborsabilità condizionata, definiti “Cost-sharing”, “Risk-Sharing”, e “Payment by results”.

    • Nel Cost-sharing è previsto uno sconto sul prezzo dei primi cicli di terapia per tutti i pazienti eleggibili al trattamento secondo scheda tecnica.
    • Nel Risk Sharing, rispetto al cost-sharing, lo sconto si applica esclusivamente ai pazienti eleggibili, ma non responsivi alla prima rivalutazione.
    • Nel Payment by Result si estende il principio del risk-sharing con una copertura totale del prezzo del farmaco utilizzato, in caso di fallimento terapeutico alla prima rivalutazione.

 

La sfida che l’AIFA e il SNN si trovano a dover sostenere è quella di coniugare innovazione e sostenibilità economica, coinvolgendo tutti gli stakeholders del processo di cura, creando così le premesse per la più efficace applicazione delle nuove terapie a diretto vantaggio del medico prescrittore e del suo paziente.


Pubblicato il: 17 giugno 2010

Galleria

Cookie Bar

Modulo gestione cookie

Descrizione cookieBar

Questo sito utilizza cookie tecnici e analytics, necessari al suo funzionamento, per i quali non è richiesto il consenso. Per alcuni servizi aggiuntivi, le terze parti fornitrici, dettagliatamente sotto individuate, possono utilizzare cookies tecnici, analytics e di profilazione. Per saperne di più consulta la PRIVACY POLICY. Per proseguire nella navigazione devi effettuare la scelta sui cookie di terze parti dei quali eventualmente accetti l’utilizzo. Chiudendo il banner attraverso la X in alto a destra rifiuti tutti i cookie di terze parti. Puoi rivedere e modificare le tue scelte in qualsiasi momento attraverso il link "Gestione cookie" presente nel footer.

Social networks
torna all'inizio del contenuto