Agenzia Italiana del Farmaco Agenzia Italiana del Farmaco

Comunicazione EMA sui medicinali contenenti derivati dell'Ergot (25/10/2013) - Comunicazione EMA sui medicinali contenenti derivati dell'Ergot (25/10/2013)

Aggregatore Risorse

Comunicazione EMA sui medicinali contenenti derivati dell'Ergot (25/10/2013)

Il 27 giugno 2013, il Comitato per i medicinali per uso umano (CHMP) dell'Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha raccomandato di limitare l'uso di medicinali contenenti derivati dell'ergot.

Questi medicinali non devono più essere utilizzati per il trattamento di diverse patologie che comportano problemi della circolazione sanguigna o problemi della memoria e neurosensoriali, o per prevenire l'emicrania, in quanto in queste indicazioni i rischi sono maggiori dei benefici. Questa raccomandazione si basa su una rivalutazione dei dati che mostrano un aumento del rischio di fibrosi (formazione di un eccesso di tessuto connettivo che può danneggiare gli organi e le strutture corporee) ed ergotismo (sintomi di avvelenamento da ergot, quali spasmi e ostruzione della circolazione sanguigna) con questi medicinali.

Su richiesta di un produttore di medicinali contenenti diidroergotossina, uno dei derivati dell’ergot, il CHMP ha effettuato un riesame del suo parere su questo medicinale.

Il riesame, si è concluso il 24 ottobre 2013, con la conferma da parte del Comitato della sua precedente raccomandazione, che sarà ora inviata alla Commissione Europea.

Leggere la Comunicazione EMA in allegato

Per maggiori informazioni:

vai al sito dell'Ema http://www.ema.europa.eu/ema/

contatta l'Ufficio di Farmacovigilanza

seguici su facebook twitter  e you tube


Pubblicato il: 25 ottobre 2013

Aggregatore Risorse

Galleria

Applicazioni nidificate

torna all'inizio del contenuto