Agenzia Italiana del Farmaco Agenzia Italiana del Farmaco

Comunicazione EMA sull’uso dei beta-agonisti (25/10/2013) - Comunicazione EMA sull’uso dei beta-agonisti (25/10/2013)

Aggregatore Risorse

Comunicazione EMA sull’uso dei beta-agonisti (25/10/2013)

Il Coordination Group for Mutual Recognition and Decentralised Procedures – Human (CMDh)  ha concordato all’unanimità nuove raccomandazioni per restringere l’uso dei medicinali denominati  ‘beta-agonisti a breve durata d’azione’. Questi medicinali non devono più essere utilizzati nelle forme orali o suppositorie per le indicazioni ostetriche (trattamento di donne incinte), quali il blocco del parto pretermine o delle contrazioni eccessive del parto.  Tuttavia, le forme iniettabili di questi medicinali possono ancora essere utilizzate, secondo specifiche condizioni, per l’uso ostetrico a breve termine.

Leggere la Comunicazione EMA in allegato

Per maggiori informazioni:

vai al sito dell'Ema http://www.ema.europa.eu/ema/

contatta l'Ufficio di Farmacovigilanza

seguici su facebook twitter  e you tube


Pubblicato il: 25 ottobre 2013

Aggregatore Risorse

Galleria

Applicazioni nidificate

Ultimi tweet

Vai al profilo Twitter

Multimedia

ABC della Ricerca Clinica - Perché la randomizzazione è essenziale?

Vai al canale Youtube

torna all'inizio del contenuto