Agenzia Italiana del Farmaco Agenzia Italiana del Farmaco

Nota Informativa Importante su elvitegravir e cobicistat - Nota Informativa Importante su elvitegravir e cobicistat

Aggregatore Risorse

Nota Informativa Importante su elvitegravir e cobicistat

In accordo con l’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA), la ditta titolare dell’Autorizzazione all’ Immissione in Commercio di medicinali a base di elvitegravir/cobicistat, rende note nuove importanti informazioni  su nuovi dati di farmacocinetica che hanno mostrato valori di bassa esposizione a elvitegravir e cobicistat durante il secondo e il terzo trimestre di gravidanza.  Una bassa esposizione a elvitegravir può essere associata a un aumentato rischio di fallimento del trattamento e a un aumentato rischio di trasmissione da madre a figlio dell’infezione da HIV.

Sintesi:

  • La terapia con elvitegravir/cobicistat non deve essere iniziata durante la gravidanza.
  • Le donne che rimangono incinte durante la terapia con elvitegravir/cobicistat devono passare a un regime alternativo.
  • Questo perché i dati di farmacocinetica hanno mostrato una minore esposizione a cobicistat ed elvitegravir durante il secondo e il terzo trimestre di gravidanza.
  • Un’esposizione più bassa a elvitegravir può essere associata a un aumento del rischio di fallimento del trattamento e a un aumento del rischio di trasmissione dell’infezione da HIV da madre a figlio.

In allegato la Nota Informativa Importante


Pubblicato il: 26 marzo 2019

Aggregatore Risorse

Aggregatore Risorse

Galleria

Applicazioni nidificate

Ultimi tweet

Vai al profilo Twitter

Multimedia

ABC della Ricerca Clinica - Perché la randomizzazione è essenziale?

Vai al canale Youtube

torna all'inizio del contenuto