Agenzia Italiana del Farmaco Agenzia Italiana del Farmaco

Tumori: NICE aggiorna linee guida per la diagnosi precoce del cancro - Tumori: NICE aggiorna linee guida per la diagnosi precoce del cancro

Aggregatore Risorse

Tumori: NICE aggiorna linee guida per la diagnosi precoce del cancro

The National Institute for Health and Care Excellence (NICE) ha aggiornato e ridisegnato le sue linee guida per la diagnosi precoce del cancro al fine di supportare i medici nel riconoscere i sintomi di 37 diversi tipi di tumore e suggerire ai pazienti i giusti test in tempi rapidi.   

Più di 300.000 nuovi casi di cancro vengono diagnosticati ogni anno nel Regno Unito, relativi ad oltre 200 diversi tipi di tumori, e si stima che circa 5000 vite potrebbero essere salvate ogni anno se ci fosse una diagnosi precoce. Il modo migliore per affrontare la malattia per i pazienti è, infatti, quello di ricevere una diagnosi precoce, che migliora le possibilità di sconfiggere la malattia. Se il cancro è affrontato in una fase iniziale, prima che si sia diffuso, è più probabile che il trattamento abbia successo. Spesso, però, i pazienti si presentano con sintomi che non sono specifici, chiari ed evidenti. Modificando la versione precedente del 2005, il NICE propone delle linee guida aggiornate, che utilizzano un nuovo approccio, concentrandosi sull’analisi dei sintomi per giungere a raccomandazioni di più facile utilizzo per i medici.

Le linee guida prevedono tabelle di collegamento tra i sintomi (addominali, ginecologici, neurologici, respiratori, ecc.) e i diversi tipi di tumore e contengono raccomandazioni semplici sul tipo di rinvio ai servizi specialistici che deve essere fatto. Illustrano quali test devono essere eseguiti in base al tipo di cancro sospetto e se possono essere fatti in un ambulatorio o clinica ospedaliera, così come i tempi secondo cui i pazienti devono essere affidati a uno specialista (da 48 ore a 2 settimane, in base all’urgenza). Secondo il NICE, ciò consentirà ai medici di individuare prima un tumore e suggerire più velocemente ai pazienti test specifici. Di conseguenza, sarà possibile avere un maggior numero di diagnosi precoci, in una fase in cui ci sono più possibilità che i trattamenti siano efficaci, e dunque di curare più tumori. Il Prof. Mark Baker, Direttore della Pratica Clinica presso il NICE, ha dichiarato: “Il modo migliore per trattare con successo il cancro è quello di fare una diagnosi precoce. Quanto prima la malattia viene identificata, tanto più il trattamento ha probabilità di essere efficace. Diagnosi precoci possono potenzialmente salvare migliaia di vite ogni anno. Queste linee guida riflettono la vita reale e ci aspettiamo un forte impatto sul tasso di successo contro il cancro in Inghilterra”.

Come ha spiegato il Dott. Steve Hajioff, che ha presieduto il gruppo di esperti indipendenti che hanno sviluppato la guida del NICE, un approccio basato sui sintomi considera un sintomo (ad esempio, il dolore addominale) o un insieme di sintomi per identificare potenziali tumori. Lo scopo dell’approccio è, dunque, quello di rendere più facile l’utilizzo delle linee guida da parte dei medici, fornendo loro informazioni utili per prendere rapidamente una decisione appropriata e per diagnosticare precocemente i tumori.

Il Prof. Willie Hamilton, medico e Professore presso l’Università di Exeter, che ha contribuito a aggiornare le linee guida, ha affermato che questo orientamento si focalizza su come fornire “test giusti ai pazienti giusti nel momento giusto” e, favorendo le diagnosi precoci, contribuirà a salvare migliaia di vite umane.

Leggi la notizia sul sito del NICE

Consulta le Linee Guida del NICE


Pubblicato il: 02 luglio 2015

Aggregatore Risorse

Aggregatore Risorse

Galleria

torna all'inizio del contenuto