Seguici su

 
 
 
Agenzia Italiana del Farmaco Agenzia Italiana del Farmaco

Prima guida NICE per il trattamento dell’insufficienza renale cronica - Prima guida NICE per il trattamento dell’insufficienza renale cronica

Aggregatore Risorse

Aggregatore Risorse

Prima guida NICE per il trattamento dell’insufficienza renale cronica

La guida del NICE sull’iperfosfatemia nella malattia renale cronica mira a ridurre la corrente variabilità nella cura da parte dei medici fornendo un indirizzo per il trattamento di tale condizione.L’aumento del livello di fosfato sierico nel sangue, o iperfosfatemia, è una co-morbilità associata a persone con malattia renale cronica.
Ciò può portare allo sviluppo di iperparatiroidismo secondario, che quando non trattato, aumenta la morbilità e la mortalità, e porta a condizioni come la malattia ossea renale.
Attualmente vi è un'ampia variabilità nel modo in cui viene trattata l’iperfosfatemia nel Regno Unito. I dati del Registro renale del Regno Unito mostrano che solo il 61% dei pazienti sottoposti a emodialisi e il 70% dei pazienti sottoposti a dialisi peritoneale, stanno raggiungendo livelli di fosfato sierico entro il range raccomandato.
Il NICE ritiene che i medici dovrebbero offrire agli adulti acetato di calcio come legante di prima linea del fosfato per controllare il fosfato sierico.
Ciò in aggiunta alla gestione della dieta, che deve essere effettuata da un dietista renale e sostenuta da operatori sanitari con le conoscenze e le competenze necessarie.
La gestione della dieta dovrebbe includere la valutazione dietetica, così come informazioni individuali e consulenza in materia di gestione del fosfato con la dieta.
Per i bambini ei giovani, i medici di medicina generale dovrebbe offrire fosfato di calcio come legante di prima linea del fosfato, oltre alla gestione della dieta.
Per tutti i pazienti, a ogni periodica revisione clinica, deve essere rivisto il controllo del fosfato sierico, tenendo conto di diversi fattori.
Questi includono la gestione del fosfato attraverso la dieta, il regime del legante del fosfato, l'aderenza alla dieta e ai farmaci e altri fattori che influenzano il controllo del fosfato, come la vitamina D o la dialisi.

Leggi sul sito del NICE


Pubblicato il: 05 luglio 2013

Aggregatore Risorse

Galleria

Cookie Bar

Modulo gestione cookie

Descrizione cookieBar

Questo sito utilizza cookie tecnici e analytics, necessari al suo funzionamento, per i quali non è richiesto il consenso. Per alcuni servizi aggiuntivi, le terze parti fornitrici, dettagliatamente sotto individuate, possono utilizzare cookies tecnici, analytics e di profilazione. Per saperne di più consulta la PRIVACY POLICY. Per proseguire nella navigazione devi effettuare la scelta sui cookie di terze parti dei quali eventualmente accetti l’utilizzo. Chiudendo il banner attraverso la X in alto a destra rifiuti tutti i cookie di terze parti. Puoi rivedere e modificare le tue scelte in qualsiasi momento attraverso il link "Gestione cookie" presente nel footer.

Social networks
torna all'inizio del contenuto