Seguici su

 
 
 
Agenzia Italiana del Farmaco Agenzia Italiana del Farmaco

“The role of In Silico Medicine in diabetes”. Workshop AIFA con il Virtual Physiological Human Institute - “The role of In Silico Medicine in diabetes”. Workshop AIFA con il Virtual Physiological Human Institute

Aggregatore Risorse

Aggregatore Risorse

“The role of In Silico Medicine in diabetes”. Workshop AIFA con il Virtual Physiological Human Institute

The role of In Silico Medicine in diabetes” è il workshop che l’Agenzia Italiana del Farmaco ha organizzato in collaborazione con il Virtual Physiological Human Institute (VPH Institute).
Il meeting ha visto la partecipazione dei maggiori esperti italiani impegnati nello sviluppo di modelli computazionali e simulazioni per ottimizzare e accelerare lo sviluppo preclinico e clinico di nuovi farmaci e dispositivi medici per il diabete mellito, di rappresentanti dell’industria e di autorità regolatorie internazionali.

Paolo Foggi, Dirigente del Settore Innovazione e Strategia del farmaco, e il prof. Silvio Garattini, Presidente dell’Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri, che hanno moderato l’evento, hanno sottolineato l’importanza di un confronto su potenzialità e criticità nel percorso di adozione della medicina In Silico.

Come AIFA – ha detto Paolo Foggi - stiamo lavorando per stabilire una piattaforma per il dialogo precoce con accademia, ricercatori e industria. Siamo interessati a discutere delle tecnologie emergenti con l’obiettivo di identificare tempestivamente le problematiche o le lacune di carattere regolatorio e normativo potenzialmente critiche. Ci concentriamo anche sul comprendere tutte le competenze che è necessario acquisire per poter valutare dal punto di vista regolatorio le nuove tecnologie. Le autorità regolatorie – ha quindi concluso Foggi - non dovrebbero mai bloccare l’innovazione perché non sanno come valutarla”.

Sono milioni le persone nel mondo che ogni giorno ricevono una diagnosi di diabete - ha affermato Silvio Garattini - Questo è un campo che sta diventando sempre più centrale. Il diabete è una malattia molto importante, ma è evitabile. Dovremmo concentrarci quindi non solo sul trattamento, ma anche sulla prevenzione: è la strada che abbiamo per il futuro”.

Nel 2022 - ha detto poi Marco Viceconti, membro del Board of Directors del VPH Institute - è stato avviato un dialogo con AIFA per indagare potenziali aree di collaborazione con l'obiettivo di migliorare il reciproco scambio di competenze e allinearsi sui requisiti regolatori e normativi per l'adozione di metodologie In Silico nello sviluppo di farmaci”.
A tale riguardo Claudio Cobelli, professore emerito di Bioingegneria presso l’Università di Padova, ha sottolineato come l’attuale quadro normativo a livello nazionale rischi di penalizzare la ricerca, e in particolare le piccole aziende biotecnologiche innovative.

Nicola Magrini, Direttore generale dell’AIFA, ha infine ribadito il valore strategico di un confronto costante fra autorità regolatorie e accademia: “Possiamo fare di più e possiamo farlo insieme. Quello di oggi è un primo passo, ma alcuni dei temi che abbiamo affrontato in questo primo confronto dovranno diventare dei casi concreti e orientati a costruire un modello più attivo.  L'AIFA farà la sua parte per incrementare lo scambio tra tutti gli attori”. 


Pubblicato il: 27 maggio 2022

Aggregatore Risorse

Galleria

Applicazioni nidificate

Cookie Bar

Modulo gestione cookie

Descrizione cookieBar

Questo sito utilizza cookie tecnici e analytics, necessari al suo funzionamento, per i quali non è richiesto il consenso. Per alcuni servizi aggiuntivi, le terze parti fornitrici, dettagliatamente sotto individuate, possono utilizzare cookies tecnici, analytics e di profilazione. Per saperne di più consulta la PRIVACY POLICY. Per proseguire nella navigazione devi effettuare la scelta sui cookie di terze parti dei quali eventualmente accetti l’utilizzo. Chiudendo il banner attraverso la X in alto a destra rifiuti tutti i cookie di terze parti. Puoi rivedere e modificare le tue scelte in qualsiasi momento attraverso il link "Gestione cookie" presente nel footer.

Social networks
torna all'inizio del contenuto