Agenzia Italiana del Farmaco Agenzia Italiana del Farmaco

FDA approva anticoagulante per pazienti con fibrillazione atriale non-valvolare - FDA approva anticoagulante per pazienti con fibrillazione atriale non-valvolare

Aggregatore Risorse

FDA approva anticoagulante per pazienti con fibrillazione atriale non-valvolare

La Food and Drug Administration (FDA) ha approvato oggi l’anticoagulante apixaban, una compressa orale usata per ridurre il rischio di ictus e pericolosi coaguli di sangue (embolia sistemica) nei pazienti con fibrillazione atriale che non è causata da un problema di valvola cardiaca.

La fibrillazione atriale, uno dei tipi più comuni di aritmia cardiaca, è un battito anormale, irregolare e rapido del cuore dovuto al fatto che i due atri del cuore che non si contraggono correttamente, causando la formazione di coaguli di sangue. Questi coaguli possono staccarsi e raggiungere il cervello o altre parti del corpo.

I farmaci anticoagulanti riducono il rischio di avere un ictus e aiutano a prevenire la formazione di coaguli di sangue.
La sicurezza e l'efficacia di apixaban nel trattamento di pazienti con fibrillazione atriale non causata da malattia della valvola cardiaca sono state valutate in uno studio clinico di più di 18.000 pazienti che ha confrontato apixaban con un altro anticoagulante.

I pazienti con protesi valvolari e i pazienti con fibrillazione atriale causata da un problema di valvola cardiaca non dovrebbero assumere apixaban. Questi pazienti non sono stati studiati in studi clinici. Il rischio più grave con apixaban, come con altri anticoagulanti approvati dall’FDA, è il sanguinamento, incluso sanguinamento mortale e fatale.

Leggi il comunicato sul sito dell’FDA


Pubblicato il: 16 gennaio 2013

Aggregatore Risorse

Documenti Correlati

Aggregatore Risorse

Galleria

torna all'inizio del contenuto